Siamo fatti di acqua circa al 60-70%, poniamo attenzione a ciò che mangiamo e non ci preoccupiamo di com’è fatta l’acqua che beviamo ?!
Abbiamo scoperto le Bottiglie Flaska che si basano sull’ormai note scoperte di Masaru Emoto , lo scienziato giapponese che negli anni ’90 del secolo scorso ha dimostrato la capacità dell’acqua di rispondere a stimoli esterni, positivi o negativi, attraverso un’organizzazione interna più o meno ordinata e armonica. Questo è stato reso evidente dai fotogrammi scattati ai cristalli di acqua congelata dopo essere averla sottoposta a informazioni di diversa natura e contenuto: parole, preghiere, musica, suoni e immagini.
Una struttura precisa e “naturale” per i cristalli sottoposti a fonti vibrazionali positive, disordine e rotture nella struttura dei cristalli sottoposti a fonti negative a dimostrazione che l’acqua assorbe energie e reagisce conseguentemente.

Le bottiglie Flaska sono costruite da una vetreria di Firenze in vetro contente il 71% di Biossido di Silicio che sigilla al suo interno il programma vibrazionale articolato in diverse informazioni naturali, che sono in armonia tra loro e danno benefici alla struttura dell’acqua. Questa fase che prende il nome di TPS (technology of programming silicon) e avviene presso la casa madre Flaska in Slovenia, ha una durata di 90 minuti e incide sul vetro il cosmogramma (o mandala), custode di tutte le informazioni.
Con la bottiglia Flaska, oltre a fare una scelta ecologica e sostenibile come quella di non comprare più pesanti e inquinanti bottiglie di plastica, puoi riprogrammare l’acqua dovunque tu sia solamente riempiendo la bottiglia e aspettando 5 minuti.